organizzazione matrimonio firenze
Organizzazione

Organizzazione matrimonio Firenze: 10 consigli per farlo da soli

Jul 30, 2015 SposarsiaFirenze

Organizzare un matrimonio civile a Firenze o una celebrazione religiosa in chiesa richiede moltissima pazienza e tanto, tanto impegno. Non affidandosi a un wedding planner che penserebbe a tutto, gli impegni e le cose da fare ricadranno tutti sulle nostre spalle e su quelle del partner. Per il matrimonio e l’organizzazione, questi dieci consigli saranno d’aiuto per non rischiare di trovarsi all’ultimo momento con ancora tutte le idee sottosopra.

  1. Fissare un budget. Per organizzare un matrimonio a Firenze da soli occorre, prima di tutto, capire quanto si vuole spendere: darsi un budget permette di suddividere le spese per ogni settore, dal fiorista alla location per il ricevimento.
  2. Dialogo. Il dialogo tra i futuri sposi è importantissimo: cercare uno spazio comune sul quale concordare per organizzare il matrimonio è fondamentale. Gli elementi che dovranno far parte della cerimonia e del ricevimento dovranno essere concordati, cercando dei compromessi laddove non fosse possibile trovare una soluzione.
  3. Più opzioni. Spesso si tende a puntare il tutto per tutto su un singolo nome, per la location, per il fiorista o per il fotografo di fiducia. È sempre meglio, invece, avere a disposizione almeno un altro paio di nomi per contattare altri professionisti, in caso di incompatibilità negli impegni con la data delle nozze.
  4. Darsi un tema. Darsi un tema è un metodo semplice per poter rendere il matrimonio e l’organizzazione più semplici. Avendo un tema, per esempio vintage, sarà più facile scegliere il vestito della sposa, il colore delle decorazioni in chiesa, l’auto e i fiori per il bouquet.
  5. Agenda del matrimonio. Comprare un’agenda è un’idea vincente per organizzare nel miglior modo possibile il proprio matrimonio: tutti gli appuntamenti con i fornitori potranno essere segnati accuratamente in un’agenda che potranno controllare sia lo sposo che la sposa.
  6. Nessun “poi”. Quando si fissa la data delle nozze, occorre iniziare subito a lavorare per organizzare tutto: molto spesso si tende a rimandare al giorno dopo quello che avremmo dovuto fare oggi, ma, con una data così importante, procrastinare non è un’opzione da contemplare.
  7. Collaborazione. La suddivisione dei compiti tra lo sposo e la sposa, aiuta a facilitare a entrambi il lavoro. Cercare di fare le cose insieme o suddividersi gli appuntamenti, è una strategia ottima per un’organizzazione più armonica.
  8. To-Do list. La to-do list è la lista delle cose da fare ed è utile da sfruttare quando si ha una scadenza (in questo caso, la data del matrimonio). Scrivendo tutto quello che bisogna portare a termine, comprese le cose più banali come scegliere vestito sposa, permette di sfoltire la mole di pensieri che altrimenti potrebbe far perdere la concentrazione.
  9. Il menù. Quando si organizza il ricevimento è essenziale assaggiare ogni piatto per non rischiare di proporre agli ospiti pietanze troppo pesanti o poco gustose.
  10. Aiuto! Chiedere aiuto, qualora la situazione iniziasse a diventare insostenibile, è sacrosanto